ZIMMERIT FORUM Forum di modellismo militare

Velatura Blu/Azzurrina del panzergrau sui mezzi Tedscchi WWII

  • Posts
  • OFFLINE
    Enrico(13)
    Post: 67
    Registered in: 8/8/2013
    Age: 52
    00 12/1/2014 3:52 PM
    Carissimi ragazzi,
    questo topic nasce dalla voglia di capire e soprattutto di realizzare quella velatura blu/azzurrina che si percepisce nella base panzergrau dei mezzi tedeschi usata mi pare fino al 43..Questa mia richiesta nasce dalle poche informazioni in merito e dalla assoluta mancanza di riferimenti anche dentro le sezioni di colorazione dei kit da me sin qui realizzati, tamiya, revell, italeri, trumpeter ecc.ecc.
    Vi allego alcuni di questi mezzi presi qua e la su internet per rendere l'idea chiedendovi e per meglio consigliarmi come realizzarla.
    Resto in attesa di vostre preziose delucidazioni!!!
    Grazie a tutti per l'attenzione.
    A presto
    [Edited by Enrico(13) 12/1/2014 3:53 PM]
  • OFFLINE
    paparoberto1942
    Post: 961
    Registered in: 5/29/2011
    Location: MILANO
    Age: 81
    00 12/1/2014 4:23 PM
    mahhh......il colore azzurrino presente nelle foto è effetto della distorsione cromatica determinata sia dalla ripresa sia dalla stampa fotografica. Mi spiego: il panzergrau è un grigio freddo cupo con tonalità azzurrine, MA NON E' un blu medio desaturato, come appare dalle foto.
    PERSONALMENTE agirei così: prenderei il panzergrau (XF 63) Tamiya, lo schiarirei 2/1 con XF 19 (sky gray) e proverei la tonalità su un foglio di cartoncino bianco. Poi, lavorando con una tecnica simile alla luce zenitale, schiarirei con XF23 + varie concentrazioni di XF2 in modo da avere differenti tonalità di panzergrau schiarito, che darei sulle superfici piatte orizzontali. Le più chiare in alto....Devi andare con prove successive....il Panzergrau dovrà avere una tonalità azzurrina, ma dovrà essere grigio, non azzurro.
    Mal che vada correggilo poi nel weathering con filtri......
    auguri.

    PS. quanto detto vale per una colorazione con aerografo...con il pennello non ho esperienza.
    [Edited by paparoberto1942 12/1/2014 4:25 PM]


  • OFFLINE
    Enrico(13)
    Post: 67
    Registered in: 8/8/2013
    Age: 52
    00 12/3/2014 7:38 PM
  • OFFLINE
    Enrico(13)
    Post: 67
    Registered in: 8/8/2013
    Age: 52
    00 12/3/2014 7:45 PM
    Grazie Roberto per i consigli che mi hai dato..provro'su un cartoncino durante le fasi di schiarimento..cerchero' di ottenere quelle diverse tonalita' mantenendo il mezzo grigio!.
    [SM=g2915775]
    [Edited by Enrico(13) 12/3/2014 7:46 PM]
  • OFFLINE
    mc65
    Post: 8,915
    Registered in: 2/15/2009
    Location: GOLFO ARANCI
    Age: 59
    00 12/4/2014 12:38 AM
    dunque...
    per aver visto un paio di campioni del vero, posso dire che..... vale tutto. nel senso che un mezzo che ha subito parecchie insolazioni ha un grigio molto schiarito, opaco e quasi gessoso, mentre una vernice relativamente protetta e in salute è semilucida e coi toni di blu piuttosto evidenti.

    io, nel mio piccolissimo, ho trovato un paio di prodotti di grande aiuto, essendo un pippardo nato, coi colori (ed altro, ma vabbé):

    AK-071 filter blue for panzer grey
    502 abteilung abt170 german grey highlight

    il primo è un lavaggio, il secondo un colore a olio. entrambi da dare sul grigio panzer standard (meglio se acrilico) meglio se ad aerografo, dove ha potenzialità pressoché infinite, ma anche a pennello, se te ce piace de più.
    [SM=g27811]
  • OFFLINE
    blitzkrieg_bop
    Post: 3,038
    Registered in: 2/20/2011
    Location: ROMA
    Age: 57
    00 12/4/2014 11:25 AM
    Allora, fatto salvo che tra forniture diverse e agenti atmosferici, trovare due mezzi di tonalità diverse non deve essere stato poi così difficile...


    Per i Tamiya io mi trovo bene ad usare il canonico XF-63 German Grey con un'aggiunta di qualche goccia di XF-23 Clear Blue: per gli highlights uso l' XF-53 Neutral Grey e il Flat White.


    La base della sdkfz 222 l'ho realizzata con questo mix.

    HTH [SM=g27811]



    Ei fu siccome immobile, piovigginando sale, e sotto il melograno urla e biancheggia il mar


    http://www.blitzonplastic.blogspot.it/
  • OFFLINE
    cestus72
    Post: 6,735
    Registered in: 9/23/2010
    Location: NICHELINO
    Age: 52
    00 12/4/2014 11:35 AM
    io uso dei grigi azzurrini vallejo che di solito vengono usati per fare navi o aerei come per il 38 T qui di seguito augustomotolo.blogspot.it/2013/10/smile.html
    http://augustomotolo.blogspot.it/
  • OFFLINE
    paparoberto1942
    Post: 961
    Registered in: 5/29/2011
    Location: MILANO
    Age: 81
    00 12/4/2014 12:07 PM
    carissimi, il WIP presentato da Augusto (gran bel diorama, congratulazioni) indica meglio di tante parole la difficoltà di rendere in fotografia il colore di un carro.
    Il T38 dovrebbe essere in grigio panzer con una sfumatura azzurra: ebbene nelle prime foto appare verde grigio, in un paio di foto appare azzurro.....ma il colore panzergrau non appare da nessuna parte. Dato che Augusto non è tipo da sbagliare i colori, ma dato anche che il T 38 appare "camaleontesco" vuol dire che qualcosa "capisce" i colori come meglio crede: questo qualcosa è la macchina fotografica che, a seconda della luce (artificiale, flash, neon, naturale al mattino, al pomeriggio, al sole, all'ombra....) riproduce i colori in funzioni delle dominanti invisibili della luce.Invisibili per noi, ma non per la macchina e quindi visibili anche per la riproduzione su carta.

    Ecco perchè i mezzi bisognerebbe vederli dal vivo. In foto, ed in stampa, il colore del mezzo riprodotto è sempre un atto di fede. ciao.


  • OFFLINE
    Enrico(13)
    Post: 67
    Registered in: 8/8/2013
    Age: 52
    00 12/4/2014 1:27 PM
    Carissimi grazie per i vostri consigli che stanno contribuendo moltissimo a chiarire questo particolare che mi interessa molto e che mi piacerebbe presto riprodurre..vedo che l XF-23 e'usato da piu di uno di voi e pertanto credo che lo usero'chiedendovi ancora secondo voi con che percentuale...ad es..20 goccie di german grey e quante di XF-23??
    e poi volevo chiedere a Mc 65 se quei filtri ak ed in particolare quel Ak-071 filter blue vanno ulteriormente diluiti??? se nn sbaglio dovrebbero essere gia'pronti all'uso..ciao a tutti
  • OFFLINE
    cestus72
    Post: 6,735
    Registered in: 9/23/2010
    Location: NICHELINO
    Age: 52
    00 12/4/2014 1:43 PM
    Re:
    paparoberto1942, 04/12/2014 12:07:

    carissimi, il WIP presentato da Augusto (gran bel diorama, congratulazioni) indica meglio di tante parole la difficoltà di rendere in fotografia il colore di un carro.
    Il T38 dovrebbe essere in grigio panzer con una sfumatura azzurra: ebbene nelle prime foto appare verde grigio, in un paio di foto appare azzurro.....ma il colore panzergrau non appare da nessuna parte. Dato che Augusto non è tipo da sbagliare i colori, ma dato anche che il T 38 appare "camaleontesco" vuol dire che qualcosa "capisce" i colori come meglio crede: questo qualcosa è la macchina fotografica che, a seconda della luce (artificiale, flash, neon, naturale al mattino, al pomeriggio, al sole, all'ombra....) riproduce i colori in funzioni delle dominanti invisibili della luce.Invisibili per noi, ma non per la macchina e quindi visibili anche per la riproduzione su carta.

    Ecco perchè i mezzi bisognerebbe vederli dal vivo. In foto, ed in stampa, il colore del mezzo riprodotto è sempre un atto di fede. ciao.




    Da un mese ho cambiato macchina, ma certamente posso solo essere daccordo con te, nelle foto non si vede realmente il colore dei modelli e dei figurini, soprattutto le sfumature e i passaggi cromatici, comunque se passate da Torino il diorama si trova da amati nella vetrina al piano di sotto :-)
    Inoltre il discorso del ral è abbastanza ridicolo , essendo modelli piccoli bisogna per forza di cose usare colori molto più chiari e quindi alla fine nessuno rispetta la reale cromaticità del mezzo.
    Noi possiamo solo mediare la realtà, i veri carri sono dei blocchi monocromatici a colori scuri tutt'altro che belli.
    http://augustomotolo.blogspot.it/
  • OFFLINE
    paparoberto1942
    Post: 961
    Registered in: 5/29/2011
    Location: MILANO
    Age: 81
    00 12/4/2014 2:03 PM
    Re: Re:
    cestus72, 04/12/2014 13:43:



    Noi possiamo solo mediare la realtà, i veri carri sono dei blocchi monocromatici a colori scuri tutt'altro che belli.



    terribilmente vero, purtroppo.

    prendiamo l'Hetzer...in 1/35, ma soprattutto in 1/72, se viene mimetizzato in tre toni diventa troppo spesso un inguardabile scarrafone scuro...ed allora bisogna lavorare PESANTEMENTE di schiaritura dei colori, che alla fine non sono più quelli originali RAL o quelli dei produttori: Tamiya, Lifecolor, vallejo etc.... ma solo pallide copie.....

    in questo l'OD USA e il bronze green GB sono terribili: vanno schiariti pesantemente, ma troppo spesso si perde la tonalità originale, specie nell'OD....

    altro appunto: ora si parla di luce zenitale...ma le schiariture anche importanti delle superfici orizzontali, tanto più chiare quanto più sono poste in alto sul mezzo, sono nate ben prima, e sono nate per dare volume e "vita" a "scatolette di plastica" lunghe al massimo una ventina di cm ed alte 5-6 cm che alla distanza di un metro, senza schiariture, apparivano scatole scure senza particolari.....

    siamo nati per soffrire..... [SM=g10897] [SM=g10897] [SM=g10897] ciao.


    [Edited by paparoberto1942 12/4/2014 2:04 PM]


  • OFFLINE
    =pieruzzo=
    Post: 2,636
    Registered in: 3/20/2006
    Location: ROMA
    Age: 61
    00 12/4/2014 5:00 PM
    Nella realtà i colori poteveno variare di tono a secondo del lotto di produzione. Poi intervenivano i fattori atmosferici. Cosí ci furono carri molto scuri e carri molto chiari. Poi nelle realizzazione del modello, come già ricordato da chi mi ha preceduto, occorre tenere conto dell'effetto scala, in quanto piú è piccolo un modello più chiaro deve essere il colore, in quanto una superfice minore riflette meno luce e quindi fa sembrare il colore più scuro. Inoltre l'aspetto di un colore di un mezzo reale varia a seconda di come è illuminata la superfice e da tipo di luce che la colpisce. A parità di colore una superfice più illuminata risulterá più chiara.
    Alla fine la scelta del colore dipende dal gusto del modellista, nei limiti di quelle che furono le direttive ufficiali.
    [Edited by =pieruzzo= 12/4/2014 5:04 PM]
    Giampiero


    www.modelclubroma.it

    Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza (Dante Alighieri)