New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author

Carro armato P43

Last Update: 5/15/2012 9:19 AM
5/26/2011 4:47 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 69
Registered in: 5/14/2006
Location: MESSINA
Re:
durgass, 10/02/2011 13.45:

caro mio jadgpanther perche' non ti fai un panther invece di fare fumo per aria e non concludere mai niente ci conosciamo forse




Durgass ma me lo spieghi quel'è il tuo problema? Ai miei kit di panzer, intonsi o montati che siano, ci penso io ! Probabilmente ci conosciamo ma non mi sembra questo il luogo per dire fesserie sul mio conto, soprattutto nell'ambito di questa bella discussione che ha appassionato diversi amici modellisti!
[Edited by Jagdpanther 5/26/2011 5:01 PM]
5/27/2011 1:38 AM
 
Email
 
Quote
Re:
Hammish, 19/07/2010 20.55:

magri passare alemno dalla lamiere rivettate a quelle saldate... [SM=g27813]
un'altra bara..



In questo caso, passare alle piastre saldate, sarebbe stato un passo in dietro:

I CV 33 nacquero con le piastre saldate, ma non riuscendo a produrre in Italia dell'acciaio balistico sufficientemente robusto a causa delle sanzioni ginevrine, la soluzione ottimale fu imbullonare il tutto per una più veloce sostituzione del pezzo rotto. Inoltre saldare acciaio di spessore elevato comporta una specializzazione assente in Italia e dei costi elevatissimi. Infatti, oltre la Germania (migliore produttore di acciaio anche ai giorni nostri), solo gli USA furono in grado di produrre scafi di carri saldati o in fusione in grandissima quantità.
Tutti gli altri utilizzarono piastre imbullonate. Alla lista si aggiunse la Russia con la produzione in serie...
Scusate l'OT.
Per tornare in argomento, penso che il P43 se fosse stato prodotto in numero sufficiente avrebbe fatto parlare di se. Profilo ribassato, un buon armamento... probabilmente le sospensioni e i cingoli troppo "stretti" ne avrebbero compromesso velocità e manegevolezza, ma penso che sarebbe comunque stato un carro apprezzato, almeno quanto lo fu il P40 e il Bassotto. [SM=x1765913]

5/13/2012 11:16 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 69
Registered in: 5/14/2006
Location: MESSINA
Altre due foto sul prototipo del p43. Si vede affiancato
l'originale modello in legno ( a colori) alla foto del bel modello autocostruito.



..ed interessante link :

www.modellismopiu.net/m+contenuti/4nov1918/4nov1918-Carro_Pan...
[Edited by Jagdpanther 5/13/2012 11:18 PM]
5/14/2012 9:27 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 190
Registered in: 1/28/2007
Location: MESSINA
Age: 62
Di seguito i link alle gallerie dell'autore del modello del P43, spero ti possano essere utili.

www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php?g2_itemId=125975
www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php?g2_itemId=158578

Ciao

Giuseppe
[Edited by Nono Btg 5/14/2012 9:31 AM]
"Ai Bianchi gli ardimenti"
5/14/2012 11:06 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 69
Registered in: 5/14/2006
Location: MESSINA
Re:
Nono Btg, 14/05/2012 09.27:

Di seguito i link alle gallerie dell'autore del modello del P43, spero ti possano essere utili.

www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php?g2_itemId=125975
www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php?g2_itemId=158578

Ciao

Giuseppe



Ottimi grazie ! [SM=g27811]
interessante anche quest'altro link :

digitalmindsoft.eu/forums/showthread.php?6924-Fazione-italiana-Carri-Armati-e-Veicoli-blinda...


5/14/2012 11:27 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 907
Registered in: 3/8/2008
Location: CASTELLETTO MERLI
Age: 40
A me questo carro piace un casino non so ha delle forme che mi intrigano ahce se il treno di rotolamento e decisamente obsoleto ma a ha qualcosa che mi attira [SM=g27828] [SM=g27828]
5/15/2012 8:59 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 57
Registered in: 7/31/2004
Location: PERGINE VALSUGANA
Age: 55
Re: Re:
diego nello, 27/05/2011 01.38:



In questo caso, passare alle piastre saldate, sarebbe stato un passo in dietro:

I CV 33 nacquero con le piastre saldate, ma non riuscendo a produrre in Italia dell'acciaio balistico sufficientemente robusto a causa delle sanzioni ginevrine, la soluzione ottimale fu imbullonare il tutto per una più veloce sostituzione del pezzo rotto. Inoltre saldare acciaio di spessore elevato comporta una specializzazione assente in Italia e dei costi elevatissimi. Infatti, oltre la Germania (migliore produttore di acciaio anche ai giorni nostri), solo gli USA furono in grado di produrre scafi di carri saldati o in fusione in grandissima quantità.
Tutti gli altri utilizzarono piastre imbullonate. Alla lista si aggiunse la Russia con la produzione in serie...
Scusate l'OT.
Per tornare in argomento, penso che il P43 se fosse stato prodotto in numero sufficiente avrebbe fatto parlare di se. Profilo ribassato, un buon armamento... probabilmente le sospensioni e i cingoli troppo "stretti" ne avrebbero compromesso velocità e manegevolezza, ma penso che sarebbe comunque stato un carro apprezzato, almeno quanto lo fu il P40 e il Bassotto. [SM=x1765913]



sarà..ma con le piastre imbullonate oltre il colpo che perforava partivano verso l'interno del carro anche i rivetti che si rompevano..
la realtà è che non eravamo in grado di produrre carri che reggessero il confronto con quelli avversari..
anche i francesi riuscivano a fare torrette e scafi fusi prima del 1940..
il p40 non lo apprezzò nessuno..andò a fare operazioni di sicurezza contro le formazioni partigiane in genere priva di armi controcarro....e anche li..aveva difficoltà sulle strade..ma per i cingoli bastavano probabilmente i perforanti di una mitragliatrice pesante..
il semovente sullo stesso scafo era senz'altro meglio..ma anche li cingoli e motore erano quelli che erano..
il semovente



5/15/2012 9:19 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,412
Registered in: 1/26/2012
Location: CESANO MADERNO
Age: 54
Bel Carro! Sviluppato in tre dimensioni, ricorda vagamente nelle forme i carri serie T (un 54? Mah!) russi del dopoguerra...
Segno che a livello di progetti eravamo avanti... A livello industriale, no!
Concordo con Hammish, qui sopra, che leggo volentieri dopo un po' di tempo e saluto!
:-)
Memento ea simulacra esse...
(Ricorda che son solo modelli...)
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:14 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com