New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

GLI AERORAZZI KOMET/BAKA/NATTER

Last Update: 1/8/2024 10:59 AM
1/3/2024 7:29 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,506
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 70
VARIE 1:72
Durante la 2WW volarono anche aerei piu' che altro sperimentali, dotati di motore a razzo come il Messerschmitt 163 Komet tedesco, concepito come caccia intercettore di bombardieri alleati, lo Yokosuka MXY7 Ohka
detto Baka, pazzo, folle dagli americani, di concezione giapponese, progettato come bomba a razzo atta a colpire le navi americane con pilota a bordo quindi come Kamikaze, e il Bachem Natter, tedesco, vero e proprio missile pilotato con decollo su una rampa di lancio verticale anche questo costruito per intercettare i bombardieri alleati. In ordine di foto, il Komet, il Baka e il Natter


1/3/2024 12:16 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,506
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 70
A parte il Baka che era un mezzo specifico suicida senza nessuna possibilita' di ripensamento all'ultimo secondo da parte del pilota in quanto raggiungeva una velocita' prossima di 1000 Km/h dopo essere stato sganciato dall'aereo/madre generalmente un G4M BETTY, il Komet decollava con un carrello che si sganciava subito dopo l'involo e dopo aver raggiunto, anch'esso alla bella velocita' di circa 970 Km/h, lo stormo di bombardieri alleati, aveva solo il tempo di sparare in unico colpo i suoi razzi e forse qualche colpo con i cannoni da 30 mm, poi esaurito il carburante, planava e ritornava alla base toccando terra su un pattino che se i rimbalzi erano benevoli, consentiva il salvataggio del pilota; per il Natter, invece il decollo avveniva su una rampa di lancio in posizione verticale e una volta raggiunto lo stormo di bombardieri, anche qua alla velocita' di circa 1000 Km/h, sparava in unica salva i razzi contenuti nel muso, poi il pilota si doveva buttare col paracadute mentre l'aereo si divideva in due parti; la parte anteriore, con l'abitacolo del pilota era "a perdere", la parte posteriore con il prezioso motore, ricadeva con un paracadute e si sarebbe dovuta salvare secondo le intenzioni del progettista; una cosa era certa: le possibilita' di sopravvivenza per il pilota erano nulle nel primo caso, e molto scarse negli altri due......

1/8/2024 10:59 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,506
Registered in: 9/20/2013
Location: VIAREGGIO
Age: 70
alcune foto originali

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:40 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com