New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

U-Boot XXIII Bronco 1/35 radiocomandato

Last Update: 1/24/2018 8:53 PM
1/23/2018 9:23 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 12
Registered in: 2/18/2013
Buonasera a tutti,
vi presento un altro mio modello.

I sottomarini tedeschi Tipo XXIII furono i primi cosiddetti Elektroboote a diventare operativi. Erano piccoli sottomarini costieri progettati durante la seconda guerra mondiale per operare nelle acque poco profonde del Mare del Nord, del Mar Nero e del Mar Mediterraneo, dove gli U-Boot più grandi erano maggiormente a rischio. Erano così piccoli da poter trasportare solo due siluri, che dovevano essere caricati esternamente. Come con i loro fratelli molto più grandi - gli Elektroboote tipo XXI - erano in grado di rimanere sommersi quasi tutto il tempo ed erano più veloci dei normali U-Boot, grazie al miglioramento della loro forma, alle batterie con maggiore capacità e allo snorkel, che permettva l'utilizzo dei motori diesel anche durante l'immersione. Gli U-Boot tipo XXI e tipo XXIII hanno rivoluzionato il design dei sottomarini del dopoguerra e rappresentano l' anello di congiunzione fra i sommergibili e i sottomarini.

Quando iniziò lo sviluppo con l'U-boat tipo XXI alla fine del 1942, fu proposto di sviluppare contemporaneamente una versione più piccola che incorporasse la stessa tecnologia avanzata per sostituire il sottomarino costiero di Tipo II. L'ammiraglio Karl Dönitz aggiunse due requisiti: poiché il battello avrebbe dovuto operare nel Mediterraneo e nel Mar Nero, doveva essere in grado di essere trasportato su rotaia e doveva utilizzare i tubi lanciasiluri standard da 53,3 cm (21 pollici). Entro il 30 giugno 1943 il progetto era pronto e la costruzione iniziò parallelamente in diversi cantieri navali in Germania, Francia, Italia e nell' Ucraina occupata dai tedeschi. L' appaltatore principale era Deutsche Werft ad Amburgo. Come per il Tipo XXI, il Tipo XXIII doveva essere costruito in sezioni, i vari moduli venivano prodotti da diversi subappaltatori. Alla fine, le circostanze fecero sì che la costruzione fosse concentrata nei cantieri Germaniawerft a Kiel e Deutsche Werft ad Amburgo. Dei 280 sottomarini ordinati, 61 furono costruiti e solo 6 entrarono in servizio.

Il Tipo XXIII aveva un singolo scafo interamente saldato e fu il primo sommergibile ad utilizzare una tale configurazione. Aveva un involucro esterno estremamente idrodinamico e privo di appendici. Il sottomarino era spinto da una singola elica a tre pale e aveva un singolo timone. Per consentirne il trasporto su rotaia, le sezioni dello scafo dovevano essere di dimensioni limitate per adattarsi allo sagoma d'ingombro della ferrovia. A causa delle limitazioni di spazio, vennero montati solo due tubi lanciasiluri e non potevano essere trasportati siluri di scorta. I siluri vennero caricati facendo zavorrare il sommergibile a poppa in modo che la prua si sollevasse dall'acqua e che i siluri potessero essere caricati direttamente nei loro tubi da una chiatta. Il Tipo XXIII dimostrò di avere eccellenti caratteristiche di maneggevolezza ed fu altamente manovrabile sia in superficie che sott'acqua. Il tempo di immersione era di 9 secondi e la sua profondità massima era di 180 m. La velocità in immersione di 12,5 nodi (23,2 km / h, 14,4 miglia all'ora), mentre la velocità di superficie era di 9 nodi (17 km / h, 10 mph). Una velocità di 10,5 nodi (19,4 km / h, 12,1 mph) poteva essere raggiunta a quota snorkel.

Nessuno dei sei tipo XXIII divenuti operativi durante la guerra ( U-2321, U-2322, U-2324, U-2326, U-2329 e U-2336) è stato affondato dalle navi degli alleati ma hanno affondato o danneggiato cinque navi per un totale di 14,601 tonnellate. La prima pattuglia di guerra di un tipo XXIII iniziò a guerra quasi finita quando l'U-2324 salpò da Kiel il 18 gennaio 1945. Il primo tipo XXIII a raggiungere il successo in combattimento fu lo U-2322, comandato da Oberleutnant zur See Fridtjof Heckel. Salpato da una base norvegese il 6 febbraio 1945, incontrò un convoglio al largo di Berwick, nel Northumberland, e affondò il mercantile Egholm il 25 febbraio. L'U-2321, operando dalla stessa base, affondò un mercantile il 5 aprile 1945 al largo di St Abbs Head. L'U-2336, sotto il comando del Kapitänleutnant Emil Klusmeier, in seguito affondò il 7 maggio 1945 le ultime navi perse dagli Alleati nella guerra in Europa , quando silurò e affondò i mercantili Sneland e Avondale Park all'interno del Firth of Forth. Lo Sneland e il Avondale Park furono affondati verso le 23:03, meno di un'ora prima della resa ufficiale tedesca, e l'Avondale Park fu l'ultima nave mercantile ad essere affondata da un U-Boot. All'epoca si pensava che Kapitänleutnant Klusmeier, che era alla sua prima pattuglia, avesse deliberatamente ignorato l'ordine di cessate il fuoco di Dönitz; tuttavia, Klusmeier affermò di non aver mai ricevuto l'ordine.

Il modello.

Sono stato a lungo indeciso sul tipo di sistema adottare per l’ immersione statica del battello; ciascuno ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. Alla fine ho adottato il sistema che prevede il riempimento di una sacca elastica e di una elettrovalvola normalmente aperta che ne impedisce lo svuotamento. In caso di guasto l’ apertura della valvola fa svuotare la sacca e il battello riemerge. Certo che se la pressione esterna è eccessiva non sarebbe proprio così..

Quindi queste sono le funzioni del mio XXIII:

-Canale 1 - Timone di direzione

-Canale 2 - Timoni di profondità di poppa

-Canale 3 - Rotazione e giri motore

-Canale 4 - Comando Pompa ed elettrovalvola. Mediante trim si può escludere la chiusura dell’ elettrovalvola per la navigazione in emersione (risparmio corrente). Questo canale gestisce un AtTiny84 che in più permette di comandare due led e un sensore di rilevamento presenza acqua a bordo. LED di prua acceso = elettrovalvola chiusa; LED di poppa acceso = pompa in funzione; LEDs lampeggianti=presenza acqua nello scafo. Nel caso di presenza acqua la pompa è inibita all’ imbarco acqua e l’ elettrovalvola si apre.

-Canale 5 - Spostamento di una massa interna prua-poppa per regolazione assetto in immersione

L’ impianto elettrico è a 12V e un Fail Safe blocca la pompa in caso di mancanza del segnale radio. Il motore è ridotto 1:3 mediante ingranaggi Graupner.

Il modello nella sua scatola per il trasporto:



Elettronica:



Apperecchiature nella zona di poppa; elettrovalvola, motore, servi, H-Bridge:



Particolare:



Quota snorchel:



Quota periscopio:


1/23/2018 9:29 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 12
Registered in: 2/18/2013
Mi rendo conto che questo è un forum di modellismo statico e io sono un po' fuori tema, ma ho pensato che in fondo io parto da scatole di montaggio commerciali e quindi un pochino c'entro.
Ma qui ho visto lavori bellissimi in un contesto di atmosfera serena ed educata e mi piace poter contribuire al forum e non leggere solamente.

Però appena avrò finito i miei LCT5 e LCT6 interamente autocostruiti magari però li presenterò ugualmente.

Scusate la precisazione

Giuseppe
1/23/2018 9:35 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,915
Registered in: 2/15/2009
Location: GOLFO ARANCI
Age: 56
fichissimo....
quali sono le dimensioni del modello? qualche notizia in più sulla costruzione dello scafo esterno? sono affascinato da questi oggetti... [SM=g27836] [SM=g27836] [SM=g27836]
1/23/2018 10:11 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 12
Registered in: 2/18/2013
Ciao,

qui la scheda tecnica:



Giuseppe
1/23/2018 10:19 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 12
Registered in: 2/18/2013
e qui altre informazioni e fotografie..
1/24/2018 11:31 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,403
Registered in: 5/20/2009
Location: CERVETERI
Age: 63
U-BOOT
Fantastico.
[SM=g10321] [SM=g2915736] [SM=g10321]
Però la mimetica la rivedrei.
[SM=g7278]
b. [SM=g8106]
1/24/2018 8:53 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 12
Registered in: 2/18/2013
Ciao,
hai ragione! Tra l'altro i classe XXIII avevano un verniciatura diversa; la mia è provvisoria e mirata a spezzare l'uniformità del grigio perchè comunque ho dato priorità ai collaudi funzionali.
Quindi appena avrò l' ispirazione, un po' di sgrassatore Chante Claire e poi rifaccio tutto.

Giuseppe
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:12 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com