New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Renault FT TSF

Last Update: 2/9/2015 8:57 PM
8/11/2014 5:01 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Il padre di tutti i carri comando

Buongiorno a tutti!

Il mio progetto per il contest 2014-2015 è un carro segnale Renault TSF su base FT-17.

Nel 1917 iniziò la diffusione dei carri armati sul campo di battaglia e il problema di comunicazione e coordinamento fu subito evidente. Gli ordini venivano impartiti tramite segnali con bandiere ma questo metodo era lento, poco efficace e affidabile e soprattutto possibile solo tra i mezzi in avanzata, lasciando il collegamento con il comando di battaglione alle classiche staffette.

Con il frenetico sviluppo delle apparecchiature radio venne presa in considerazione l'idea di montare apparati di comunicazione su carri armati appositamente modificati per poter mantenere un contatto fisso tra le formazioni corazzate e i comandi a più alto livello.

I primi prototipi vennero realizzati su base Schneider e St.Chamond, ma questi carri si rivelarono, come i loro fratelli normali, troppo lenti e inadatti alla guerra di movimento che l'introduzione dei tanks stava imponendo.
Venne così deciso di montare l'apparecchiatura radio su scafi Renault FT-17, ovvero sul vero capostipite di tutti i carri armati, dotato per la prima volta di torre in grado di ruotare a 360°.
Il prototipo fu consegnato nel dicembre 1917 ed era costituito da un normale FT a cui era stata sostituita la torretta con una struttura rettangolare rivettata fissa, contenente la radio e l'operatore e dotata di un'antenna telescopica.
La radio era una ER 10 con portata di circa 10km ma utilizzabile solo a veicolo fermo a causa delle interferenze generate dalle parti meccaniche in movimento.
Le prove furono completate con successo e nella primavera del 1918 venne emesso un ordine per 300 TSF.
Entro la fine della guerra i TFS erano pienamente operativi in tre battaglioni carri FT.





La produzione continuò anche dopo la fine del conflitto ma i limiti della radio ER-10 diventarono via via più evidenti.
Negli anni '30 alcuni veicoli vennero smontati e le sovrastrutture impiegate in postazioni fisse lungo la Linea Maginot.

Allo scoppio della II Guerra Mondiale molti reparti francesi avevano ancora in dotazione gli FT TSF che non ebbero modo di partecipare significativamente e nessun evento bellico di rilievo.

Il kit di partenza è l'FT-17 Meng con torre rivettata; si tratta di un modello molto valido, dotato di interni solo per quanto riguarda la postazione del pilota.
Al kit aggiungerò la conversione specifica in resina per carri TSF della Hauler, veramente ben realizzata. Contiene anche le fotoincisioni necessarie per gli attrezzi e altri particolari.
I cingoli saranno quelli forniti nella scatola Meng, del tipo "cliccabile" e molto belli.



L'idea è quella di inserire il carro in una piccola scenetta di circa 15x15 cm, con un po' di terreno e una porzione di casetta prelevata da un set Plusmodel, più altri piccoli particolari autocostruiti e forse, dico forse, un figurino.

Per ora è tutto, avendo un anno di tempo non c'è fretta di iniziare e posso concentrarmi ancora un po' sulla ricerca storica e tecnica relativa a questo curioso mezzo [SM=g27811]






[Edited by vista_85 8/11/2014 5:02 PM]
Dario
8/11/2014 5:09 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Qualche mod mi corregge la t nel sottotitolo della discussione?
Grazie [SM=g27811]
Dario
8/11/2014 5:21 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,795
Registered in: 10/11/2008
Location: LUCCA
Age: 43
Gran bel soggettino.
Interessante e inusuale direi [SM=g27811]

Roberto
8/12/2014 6:34 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 131
Registered in: 9/3/2013
Age: 24
si preannuncia un progetto da leccarsi i baffi!!!
[Edited by GIACOMER 8/12/2014 6:35 PM]
8/13/2014 10:27 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,222
Registered in: 3/12/2006
Location: CUORGNE'
Age: 53
Ottima scelta Dario! Bellissimo modello e soggetto molto interessante!
Anche la scelta dell'ambientazione mi piace.
Vai così! [SM=g1865391]
Gilberto



8/13/2014 11:09 AM
 
Email
 
Quote
Mi piace il soggetto..seguo...
8/13/2014 11:23 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Grazie mille ragazzi, vedrò di fare del mio meglio! [SM=g27811]
Dario
10/16/2014 11:11 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Inizio a impostare questo lavoro, un anno è lungo ma meglio portarsi avanti che correre alla fine.

Iniziamo con una panoramica dell'ottimo kit Meng







veramente ben fatto con particolari molto nitidi e senza la necessità di fotoincisioni aggiuntive a mio avviso.
I cingoli "cliccabili" sono una figata pazzesca.
Ho in costruzione il gemello a torre cilindrica che vi mostrerò più avanti per cui posso giudicare ottimi gli incastri anche se un po' problematici in alcuni punti a causa della particolare forma sfaccettata dello scafo.

La documentazione



Il modello va montato e colorato a sottoinsiemi: scafo interno, scafo completo di sovrastruttura e treno di rotolamento sx e dx.

Il primo step contempla il montaggio della parte inferiore dello scafo con il pavimento zigrinato e il posto di pilotaggio.
In questo kit l'interno si limita a questo mentre nel kit FT-17 Cast turret è completo di motore, trasmissione e camera di combattimento



La parte inferiore dello scafo rispecchia perfettamente le misure dei disegni in scala di riferimento



Considerando che parliamo di un carro di quasi 100 anni fa non possiamo aspettarci di trovare fotografie nitide o a colori, quindi per i colori degli interni dobbiamo fidarci delle istruzioni del kit o degli esemplari restaurati presenti nei vari musei.
Le pareti, l'interno dei portelli e della torre erano sicuramente in bianco o in avorio mentre il pavimento era molto probabilmente in verde.
Bisogna quindi colorarli separatamente prima di incollarli, invecchiando poi tutto insieme





La zigrinatura del pavimento è molto nitida e fedele all'originale



Ok
tutta sta pappardella e in realtà non ho ancora fatto niente di più che quello che avete visto [SM=g27828]

Mi dispiace ma questo WIP sarà tutto così o peggio [SM=g8121]
Dario
10/16/2014 11:13 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,038
Registered in: 2/20/2011
Location: ROMA
Age: 54
[SM=x2112453]

Vai, i wip sopra le righe mi piacciono [SM=g1865391]



Ei fu siccome immobile, piovigginando sale, e sotto il melograno urla e biancheggia il mar


http://www.blitzonplastic.blogspot.it/
11/9/2014 6:08 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Ho iniziato la colorazione degli interni usando i Vallejo Air.
Il pianale è stato dipinto in interior geen mentre le piastre laterali e frontali in bianco.
Il sedile e lo schienale erano probabilmente in pelle per cui li ho dipinti con un marrone cuoio, sempre Vallejo.
Ora si passa alla fase di invecchiamento di questa sezione prima di poter iniziare ad assemblare le varie parti dello scafo
[Edited by vista_85 11/9/2014 10:13 PM]
Dario
11/9/2014 9:26 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,222
Registered in: 3/12/2006
Location: CUORGNE'
Age: 53
Sicuramente un gran bel kit!
Però mi salta all'occhio la pavimentazione antiscivolo degli interni... non so se sia l'effetto della foto ma sembra molto accentuato, come se i vari "puntini" fossero sovradimensionati...
Forse è solo una mia impressione?
Potrebbe anche andare bene, ma occhio nelle fasi di lavaggio e lumeggiatura che potrebbero farli sembrare ancora più marcatamente alti!
Non so se mi sono spiegato bene... [SM=g27813]
Gilberto



11/9/2014 10:12 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Ciao Gilberto!
ho capito cosa intendi, effettivamente sono un po' alti ma anche la foto è molto ravvicinata...
Dici di ridurli con della carta vetrata?
Forse però l'effetto marcato che si otterrà mi aiuterà a dare tridimensionalità al posto di guida che a scafo montato è molto piccolo...
Dario
11/10/2014 9:06 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 641
Registered in: 10/19/2009
Location: CAMPODARSEGO
Age: 52
Lascia stare Dario...
alla fine non si vede nulla..concentrati su altro.. [SM=g27811]
11/25/2014 10:46 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Si prosegue con il lavoro.
Ho tentato di invecchiare l'abitacolo, in particolare le pareti con lavaggi e filtri a olio rugginosi e il pavimento con pigmenti e grafite.
L'effetto è forse un po' esagerato per la tipologia di carro ma lo trovo un modo per dare profondità al vano che sarà poco visibile e buio una volta finito il montaggio.
Le leve di comando devono ancora ricevere l'effetto metallico.

Esperimento con il sedile e lo schienale che sono solo appoggiati e sono stati dipinti con un cuoio acrilico, dopo di che ho strofinato un panno per togliere la vernice dalle parti esposte ad usura. Ora l'idea è quella di ripassare ad aerografo il tutto in modo da ottenere le zone usurate più chiare rispetto al resto. Questo perché lo stampo originale è poco mosso e con un rilievo modesto e non riuscivo a mettere in evidenza le pieghe....vedremo se funziona [SM=g27825]
Infine, non avendo foto dell'epoca, vi chiedo con che colore dipingere l'estintore....rosso? metallico?
Dario
11/25/2014 10:58 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 8,915
Registered in: 2/15/2009
Location: GOLFO ARANCI
Age: 56
e andiamo....
[SM=g1865391] [SM=g1865391] [SM=g1865391] [SM=g1865391]

l'estintore non saprei, ne ho visti alcuni britannici della WWII (ma moooooootlo old fashion anche per la 2a) in ottone naturale...
[SM=g8877]

visto il notevole spessore (o almeno così sembra) del dettaglio del pavimento, forse puoi attenualro e giocarci con dei pigmenti in polvere?

boh, magari ho detto un'altra catazza...
[SM=g27829]
11/25/2014 11:03 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Ottone mi pare plausibile, grazie Paolo [SM=g27811]
Per il pavimento si può fare ancora tutto, proverò a dare ulteriori passaggi leggeri con i pigmenti fissati ad aerografo....
Comunque dal vivo i pirolini antiscivolo non sembrano così spessi come nelle foto macro
Dario
11/26/2014 2:33 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,684
Registered in: 7/27/2013
Location: NAPOLI
Age: 35
soggetto di una bruttezza inaudita ma, proprio per questo, molto interessante.
sono curioso di vedere come esce il sedile e sui cingoli cliccabili (che poi non ho capito, si incastrano?). per il resto niente da dire, bel lavoro [SM=g27811]
[Edited by vorthex85 11/26/2014 2:53 AM]
11/26/2014 8:11 AM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,406
Registered in: 5/20/2009
Location: CERVETERI
Age: 63
RENAULT
Una vera bestiaccia. Accattivante ed inusuale
modello. Bene.
[SM=g1758109] [SM=g1865391] [SM=g1758109]
b. [SM=g8106]
11/26/2014 1:54 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Grazie ragazzi!
Si Michele, le maglie dei cingoli si incastrano tra di loro rimanendo mobili e senza bisogno di colla. Inoltre sono gia separate e contenute in un sacchettino, tipo magic tracks della Dragon [SM=g27811]
Dario
12/8/2014 10:05 PM
 
Email
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,512
Registered in: 1/6/2009
Location: BERGAMO
Age: 36
Piccoli avanzamenti
Ho montato gli ultimi dettagli dell'interno e dato ancora qualche pigmento al pavimento.
L'esperimento con il sedile non ha dato un gran risultato ma è più che sufficiente per quello che si vedrà alla fine.
Ho fissato il lato destro dello scafo, quando tutto ben asciutto parto col sinistro e con tutte le piastre della zona del portello del pilota



Dario
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:01 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com