Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

Scelta di base tra pennello e aerografo

Ultimo Aggiornamento: 15/06/2017 12.04
13/06/2017 19.06
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 13
Registrato il: 10/06/2017
Città: GENOVA
Età: 54
Ciao, nel cimentarmi con verniciatura a pennello di un carro, mi sto convincendo che l' unica soluzione sia quella di passare all' aerografo, senza ulteriori esitazioni ; al di la' del gusto nel cimentarsi nella cosa, il risultato a pennello (sto parlando di un modello di un mezzo militare) e' troppo problematico...di fatto sono in crisi...consigli, suggerimenti, riflessioni ? Grazie !
scelta quadATV Quad Tecnica Forums g...scelta14/09/2018 12.51 by rosa.cristian@libero.it
Confronti tra UconnectFreemont forumtra13/09/2018 16.04 by AmerigoM
Morto a 91 anni Neil Simon, autore tra i più rappresentati a teatro, sua "A piedi nudi nel parco"Oasi Forumtra28/08/2018 00.07
13/06/2017 19.34
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.037
Registrato il: 20/02/2011
Città: ROMA
Età: 51
Re:
Beh, dipende...

Se fai un carro monocromatico il pennello , se usato bene, da risultati ottimi.

Se affronti una mimetica complessa con macchie sfumate o striature ( tipo quelle tedesche per capirci ) allora ecco che il pennello comincia ad essere limitato, ed un aerografo diventa sicuramente la scelta preferibile.


Comunque, per la verniciatura a pennello, i consigli che posso darti sono:

- usa la vernice giusta, ovvero ci sono colori che sono ottimi dati ad aerografo ma sconsigliabili a pennello ( es. i Tamiya e i Gunza/Mr Hobby)
Io ti consiglio i Lifecolor che hanno un ottimo potere coprente ed una resa opaca, oppure i Vallejo.


- dai più mani diluite invece di poche e spesse, eviterai di lasciare i segni delle pennellate.

- usa pennelli piatti e morbidi ( il sintetico va bene ), e per i punti più difficili dei tondi dal 2 allo 0.

- pazienza tanta [SM=g27828] , per esempio attendi che la prima mano sia completamente asciutta prima di dare la successiva


HTH [SM=g27811]






Ei fu siccome immobile, piovigginando sale, e sotto il melograno urla e biancheggia il mar


http://www.blitzonplastic.blogspot.it/
13/06/2017 19.42
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 13
Registrato il: 10/06/2017
Città: GENOVA
Età: 54
Re: Re:


blitzkrieg_bop, 13/06/2017 19.34:

Beh, dipende...

Se fai un carro monocromatico il pennello , se usato bene, da risultati ottimi.

Se affronti una mimetica complessa con macchie sfumate o striature ( tipo quelle tedesche per capirci ) allora ecco che il pennello comincia ad essere limitato, ed un aerografo diventa sicuramente la scelta preferibile.


Comunque, per la verniciatura a pennello, i consigli che posso darti sono:

- usa la vernice giusta, ovvero ci sono colori che sono ottimi dati ad aerografo ma sconsigliabili a pennello ( es. i Tamiya e i Gunza/Mr Hobby)
Io ti consiglio i Lifecolor che hanno un ottimo potere coprente ed una resa opaca, oppure i Vallejo.


- dai più mani diluite invece di poche e spesse, eviterai di lasciare i segni delle pennellate.

- usa pennelli piatti e morbidi ( il sintetico va bene ), e per i punti più difficili dei tondi dal 2 allo 0.

- pazienza tanta [SM=g27828] , per esempio attendi che la prima mano sia completamente asciutta prima di dare la successiva


HTH [SM=g27811]


Grazie mille...

Cominciamo male perche' ho colori Tamiya ma ovviamente si puo' rimediare e prendo nota del tuo consiglio.

Al momento mi limito ad una coloritura base, senza mimetizzazione.

In generale, per diluire gli acrilici acqua, o comunque meglio sempre il diluente specifico ?

Usando i Tamiya (in effetti mi accorgo che risultano abbastanza difficili) si possino ipotizzare anche tre mani ?

Buona serata...



13/06/2017 20.03
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.037
Registrato il: 20/02/2011
Città: ROMA
Età: 51
Re: Re: Re:
Michele.zimmerit, 13/06/2017 19.42:



blitzkrieg_bop, 13/06/2017 19.34:




Grazie mille...

Cominciamo male perche' ho colori Tamiya ma ovviamente si puo' rimediare e prendo nota del tuo consiglio.

Al momento mi limito ad una coloritura base, senza mimetizzazione.

In generale, per diluire gli acrilici acqua, o comunque meglio sempre il diluente specifico ?

Usando i Tamiya (in effetti mi accorgo che risultano abbastanza difficili) si possino ipotizzare anche tre mani ?

Buona serata...






I Tamiya sono pessimi a pennello, coprono male e se passi una seconda mano squagli la sottostante nove volte su dieci, tre mani significa la scomunica... [SM=g27828]

Se usi Lifecolor e Vallejo, va benissimo anche l'acqua.

In alternativa vanno bene anche i classici smalti tipo Humbrol, in questo caso come diluente vai di white spirit.







Ei fu siccome immobile, piovigginando sale, e sotto il melograno urla e biancheggia il mar


http://www.blitzonplastic.blogspot.it/
13/06/2017 20.14
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 13
Registrato il: 10/06/2017
Città: GENOVA
Età: 54
Re: Re: Re: Re:
blitzkrieg_bop, 13/06/2017 20.03:



I Tamiya sono pessimi a pennello, coprono male e se passi una seconda mano squagli la sottostante nove volte su dieci, tre mani significa la scomunica... [SM=g27828]

Se usi Lifecolor e Vallejo, va benissimo anche l'acqua.

In alternativa vanno bene anche i classici smalti tipo Humbrol, in questo caso come diluente vai di white spirit.




Va bene...come giustamente dici, pazienza prima di tutto. Mi concentrero' allora sulla scelta dei colori. E' vero si porta via il sottostante...Avanti a testa bassa.

13/06/2017 22.48
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.141
Registrato il: 29/07/2010
Età: 41
Concorso pienamente con Blitz,tieni i Tamiya per l'aerografo che per quello vanno benissimo
_______________________________________

La vita é come un mobile da montare...ma le istruzioni sono in Lappone....
14/06/2017 08.56
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.465
Registrato il: 27/07/2013
Città: NAPOLI
Età: 33
i tamiya non sono fatti per essere dati a pennello, normale che vengano male. comunque, prendere un aerografo è una scelta inderogabile, anche per tinte monocromatiche.
14/06/2017 18.28
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.748
Registrato il: 16/04/2014
Città: ERBA
Età: 56
io ne ho due di aerografi e all'inizio ero molto scettico sull'utilizzo dell'aerografo, devo dire che una volta che ho imparato ad usare l'attrezzo non lo lascio più, questo non vuol dire un abbandono del pennello, anzi, una cosa non esclude l'altra uso tutti e due, ma in particolare sui mezzi, e io faccio anche modellismo h0 quindi molto piccoli con l'aerografo mi trovo benissimo anche perchè utilizzando i colori specifici per aerografo come i tamiya o gli hobby color il risultato e ottimo, quindi se vuoi un consiglio passa all'aerografo e vedrai che ti troverai bene in tutti i sensi
ciao
marco.. [SM=g27823]
14/06/2017 18.31
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 13
Registrato il: 10/06/2017
Città: GENOVA
Età: 54
Re:
marcocacelli, 14/06/2017 18.28:

io ne ho due di aerografi e all'inizio ero molto scettico sull'utilizzo dell'aerografo, devo dire che una volta che ho imparato ad usare l'attrezzo non lo lascio più, questo non vuol dire un abbandono del pennello, anzi, una cosa non esclude l'altra uso tutti e due, ma in particolare sui mezzi, e io faccio anche modellismo h0 quindi molto piccoli con l'aerografo mi trovo benissimo anche perchè utilizzando i colori specifici per aerografo come i tamiya o gli hobby color il risultato e ottimo, quindi se vuoi un consiglio passa all'aerografo e vedrai che ti troverai bene in tutti i sensi
ciao
marco.. [SM=g27823]



Grazie... [SM=g27811]
14/06/2017 18.31
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 13
Registrato il: 10/06/2017
Città: GENOVA
Età: 54
Re:
Colonnello Kurz, 13/06/2017 22.48:

Concorso pienamente con Blitz,tieni i Tamiya per l'aerografo che per quello vanno benissimo




Capito...grazie
14/06/2017 18.35
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 13
Registrato il: 10/06/2017
Città: GENOVA
Età: 54
Re:
marcocacelli, 14/06/2017 18.28:

io ne ho due di aerografi e all'inizio ero molto scettico sull'utilizzo dell'aerografo, devo dire che una volta che ho imparato ad usare l'attrezzo non lo lascio più, questo non vuol dire un abbandono del pennello, anzi, una cosa non esclude l'altra uso tutti e due, ma in particolare sui mezzi, e io faccio anche modellismo h0 quindi molto piccoli con l'aerografo mi trovo benissimo anche perchè utilizzando i colori specifici per aerografo come i tamiya o gli hobby color il risultato e ottimo, quindi se vuoi un consiglio passa all'aerografo e vedrai che ti troverai bene in tutti i sensi
ciao
marco.. [SM=g27823]




Posso chiedere al di la' dell' aeropenna e del compressore quali sono gli accessori e attrezzi che non possono mancare con l' aerografo ?
Grazie
14/06/2017 19.34
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.037
Registrato il: 20/02/2011
Città: ROMA
Età: 51
Michele.zimmerit, 14/06/2017 18.35:



Posso chiedere al di la' dell' aeropenna e del compressore quali sono gli accessori e attrezzi che non possono mancare con l' aerografo ?
Grazie



La pazienza!!! [SM=g27828]

Eh sì, perchè l'approccio deve essere graduale, non partire da cose complesse , ad es una monocromatica sarebbe l'ideale.

Va studiata la diluizione del colore in rapporto con le diverse marche di colore ( così come l'uso di diversi e specifici diluenti )

Esercitati molto su vecchi modelli dismessi o piatti di plastica ( la carta va bene fino ad un certo punto perchè essendo più assorbente perdona di più...), fai pratica col movimento del dito pressione/spostamento all'indietro per regolare il rapporto aria/colore...

Vabbè messa così sembra una roba improba [SM=g1758109] , ma ti assicuro che dopo un po di pratica andrai benissimo...e se hai dubbi specifici basta chiedere [SM=g27811]



Ei fu siccome immobile, piovigginando sale, e sotto il melograno urla e biancheggia il mar


http://www.blitzonplastic.blogspot.it/
15/06/2017 12.04
 
Email
 
Quota
OFFLINE
Post: 13
Registrato il: 10/06/2017
Città: GENOVA
Età: 54
Re:
blitzkrieg_bop, 6/14/2017 7:34 PM:

Michele.zimmerit, 14/06/2017 18.35:



Posso chiedere al di la' dell' aeropenna e del compressore quali sono gli accessori e attrezzi che non possono mancare con l' aerografo ?
Grazie



La pazienza!!! [SM=g27828]

Eh sì, perchè l'approccio deve essere graduale, non partire da cose complesse , ad es una monocromatica sarebbe l'ideale.

Va studiata la diluizione del colore in rapporto con le diverse marche di colore ( così come l'uso di diversi e specifici diluenti )

Esercitati molto su vecchi modelli dismessi o piatti di plastica ( la carta va bene fino ad un certo punto perchè essendo più assorbente perdona di più...), fai pratica col movimento del dito pressione/spostamento all'indietro per regolare il rapporto aria/colore...

Vabbè messa così sembra una roba improba [SM=g1758109] , ma ti assicuro che dopo un po di pratica andrai benissimo...e se hai dubbi specifici basta chiedere [SM=g27811]



Grazie ! sicuramente ritorniamo sull'argomento...
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 02.12. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com